ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Affidato ad HYPOGEA il Catasto delle Cavitą Artificali del Lazio

 

La Federazione dei Gruppi speleologici del Lazio per le Cavità Artificiali HYPOGEA, di cui Roma Sotterranea è socio fondatore, ha acquisito il Catasto delle Cavità Artificiali del Lazio.

Dal Gennaio 2014 il Catasto delle Cavità Artificiali del Lazio è affidato alla Federazione dei Gruppi Speleologici del Lazio Hypogea, che ne cura, conserva e aggiorna i dati.
Il nuovo curatore, Carlo Germani, succede a Giulio Cappa che ha ricoperto l’incarico dal 1989 al 2013.
I Catasti regionali, ivi compreso quello del Lazio, sono stati istituiti nel 1989 contemporaneamente al Catasto Nazionale con i seguenti obiettivi: raccogliere e conservare le schede catastali, assegnare il numero progressivo secondo la data di ricevimento, verificare la correttezza delle schede ricevute sollecitando all’occorrenza le opportune modifiche, far convergere i dati sintetici nel catasto nazionale e divulgare, anche con apposite convenzioni, i dati acquisiti.

Sul sito della Federazione Hypogea http://hypogea.it è disponibile tutta la documentazione pertinente: scheda catastale da utilizzare per il censimento di nuovi ipogei, istruzioni per la compilazione, indicazioni per l’invio della scheda, norme per la consultazione del Catasto Cavità Artificiali, obblighi in caso di utilizzo dei dati, regolamento del Catasto Nazionale e Regionale.



  Mostra le altre news