ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Al chiostro del Bramante rivive il mito di Giulio Cesare
Articolo del 24 Ottobre 2008

 

Giulio CesareSi inaugura oggi al Chiostro del Bramante ''Giulio Cesare. L'uomo, le imprese, il mito'', l'esposizione, che per la prima volta a Roma, racconta la figura di uno dei personaggi storici più conosciuti nel mondo: condottiero, guerriero, governante illuminato.

La mostra si sviluppa in un’atmosfera ovattata tra fasci di luce che illuminano i reperti. Fra le 200 opere presenti si segnalano per importanza e bellezza il Cesare Chiaramonti dei Vaticani, l’unico ritratto che si ritiene veritiero, il rilievo con la costruzione del porto di Terracina che documenta l’opera di Cesare in campo edilizio, la tavola di Eraclea che si riferisce al campo legislativo. Sono una rarità le armi dell’assedio di Alesia, individuate negli scavi voluti da Napoleone III, la grande statua di guerriero gallico da Avignone. Viene dal British Museum di Londra il Tesoro di Arcisate, un completo da vino in argento forse mai utilizzato, dal Louvre di Parigi il Vaso di Sosibios e la statua di Venere Genitrice posta da Cesare nella cella del tempio a lei dedicato nel foro, da Amiternum un raro letto bronzeo.
Ancora: l’incontro con l’Egitto e Cleopatra si ritrova nel Cesare verde che viene da Berlino e nel diffondersi della moda egizia nelle case del patriziato romano di cui viene riproposto un lussuoso interno. Il piano superiore è riservato al mito, illustrato per lo più da grandi dipinti di forte impatto visivo con opere di Rubens, Camuccini, Mattia Preti, Motte. Splendidi il rilievo di Desiderio da Settignano e il disegno a matita di Cleopatra di Michelangelo, donato a Tommaso de’ Cavalieri e da questi a Cosimo I de’ Medici.

"E' una sfida perche' affronta di petto un argomento cosi' significativo per la citta'. Spesso diamo per scontato il nostro enorme patrimonio che ha formato la cultura universale'', ha detto il  Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, intervenendo all'inaugurazione cui erano presenti l'assessore capitolino alla cultura, Umberto Croppi ed il sovrintendente ai beni culturali di Roma, Umberto Broccoli.

Chiostro del Bramante, via della Pace.  Fino al 3 maggio 2009.

Orario: tutti i giorni 10 – 20, sabato e domenica 10 – 21; lunedì chiuso. La biglietteria chiude un’ora prima
(possono variare, verificare sempre via telefono)

Biglietti:
intero € 10,00; ridotto (over 65 - ragazzi fino a 24 anni) € 9,00; ridottissimo (martedì per tutti) € 7,00; scuole € 4,50; gruppi (min. 15, max 25 nella settimana) € 7,00
Informazioni: tel. 0668809035 e www.chiostrodelbramante.it

(Fonte Asca e www.exibart.it)


  Mostra le altre news