ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Dal 27 marzo al Colosseo: "Divus Vespasianus, il bimillenario dei Flavi"

 

Dal 27 marzo 2009 al 10 gennaio 2010 .

 

In occasione del bimillenario della nascita dell'Imperatore Vespasiano, la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma ha allestito una straordinaria mostra al Colosseo, che accompagnerà il visitatore in un viaggio nel tempo attraverso alcuni tra i monumenti più significativi dell'area centrale.

 

Al di là degli intenti celebrativi, questa mostra ha il grande merito di proporre una figura storica troppo spesso passata sotto silenzio dal paragone sempre effettuato con altri illustri Imperatori. Vespasiano, invece, ha incarnato un momento di trasformazione, per alcuni aspetti addirittura di rottura, nei confronti della gestione del potere e delle sue regole, strutturate nel tempo dall'aristocrazia romana. La sua ascesa confermò in maniera dolorosamente evidente che l'esercito non era più la mera chiave di accesso al potere, bensì il vero campo di battaglia su cui si  conquistava il diritto al soglio imperiale. Ed il vincitore che emergeva dalle ceneri e dal sangue poteva anche non appartenere a quella aristocrazia intoccabile e divina che aveva caratterizzato la dinastia giulio-claudia.
Le sue umili origini lo spinsero a realizzare una politica sociale innovativa ed attenta, che sul piano urbanistico coincise con la restituzione all'uso publico delle aree urbane sottratte con la forza da Nerone. E' in quest'ottica che il Colosseo sorse sul lago artificiale che costeggiava la Domus Aurea.
Nel corso di questa stagione di rinnovo urbanistico, l'architettura di rappresentanza raggiunse la piena maturità espressiva: dal Templum Pacis nel Foro alla Domus Flavia sul Palatino, per terminare con i templi dedicati al culto della Gens Flavia.

 

La mostra si suddivide in sei sezioni che tratteranno i seguenti temi: "le origini sabine"; "la dinastia flavia"; "la Nuova Roma"; "la propaganda di Domiziano", "i Flavi in Italia. Le città vesuviane"; "i Flavi e l'Impero".

 

Il percorso espositivo della mostra, curata dal prof. Filippo Coarelli, coinvolge anche, quali ulteriori sedi sepositive, alcuni monumenti generalmente chiusi al pubblico, come la Curia (nel Foro Romano, dove sarà curato il tema del "culto imperiale") ed il Criptoportico neroniano (sul Palatino, dove saranno riuniti elementi del "palazzo imperiale"), e è contrassegnato da una serie di pannelli realizzati appositamente per l'evento, che si soffermano sui luoghi dell'area archeologica maggiormenti coinvolti dalle politiche edilizie dei Flavi (come l'arco di Tito o il tempio del Divus Flavius).

 Per informazioni e prenotazioni: PIERRECI +39.06.39967700 

FONTE: Ufficio stampa Pierreci

 

Costi: 
INTERO € 12,00
RIDOTTO € 7,50  per i cittadini della Unione Europea tra i 18 e i 24 anni;
GRATUITO per i cittadini della Unione Europea sotto i 18 e sopra i 65 anni.
 
PRENOTAZIONE INGRESSO singoli € 1,50 consigliata per accedere senza file al monumento; i gruppi organizzati composti da 14 visitatori e oltre, fino ad un massimo di 50 unità, devono obbligatoriamente prenotare il turno di accesso che include la fornitura di apparecchi radioguida, per i gruppi che non sono dotati di apparecchi propri; la prenotazione del turno di accesso ha un costo di € 21,00 e comprende l’ingresso sino a 14 unità (dal 15° componente in poi si paga il supplemento di € 1,50 a persona direttamente alla cassa); anche le scuole sono obbligate a prenotare il turno di accesso, il costo è di € 10,00 e il gruppo non può superare le 50 unità.
 

 

Orari: 

 

Aperto tutti i giorni dalle 8.30 ad un’ora prima del tramonto (Venerdì Santo 8.30-14, 2 giugno 13.30-19.15):

 

8.30 - 16.30 dal 2 gennaio al 15 febbraio
8.30 - 17.30 dal 16 marzo all’ultimo sabato di marzo
8.30 - 19.15 dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto
8.30 -19 dal 1 settembre al 30 settembre
8.30 - 18.30 dal 1 ottobre all’ultimo sabato di ottobre
8.30 - 16.30 dall’ultima domenica di ottobre al 31 dicembre

 

Chiuso 1 gennaio, 25 dicembre. La biglietteria chiude un'ora prima

Servizi: 

 

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
singoli: +39.06.39967700 lunedì-venerdì 9-18 sabato 9-14
gruppi: +39.06.39967450 lunedì-venerdì 9-18 sabato 9-14
scuole: +39.06.39967200 lunedì-venerdì 9-18 sabato 9-14

 


VISITE PER SINGOLI
orario: info
lingua: italiano, inglese, spagnolo
partecipanti: max 40
durata: 45 minuti
costo: € 4,00

 

VISITE PER GRUPPI
orario: a scelta
lingua: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco
partecipanti: max 30
costo: € 100,00
durata: 45 minuti
prenotazione: necessaria



  Mostra le altre news