ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Dopo i sotterranei di Palazzo Valentini: nuovi progetti per l'area dei Fori.
Articolo del 14 Gennaio 2009

 

Palazzo ValentiniPromosso a pieni voti dal Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali il ''modello Palazzo Valentini'' per la valorizzazione delle domus romane tanto che gia' si pensa ad una collaborazione con la Provincia di Roma per promuovere il ''brand Italia''. Questa mattina infatti, il sottosegretario ai Beni Culturali, Francesco Giro, ha visitato gli scavi di Palazzo Valentini, accompagnato dal gruppo di lavoro di Piero Angela che ha realizzato la ricostruzione in 3D delle domus romane e il progetto di presentazione di quest'area archeologica nei sotterranei del cortile cinquecentesco.

''Sono stato invitato dal presidente Zingaretti - ha spiegato Giro - e gli ho illustrato il mio progetto per l'area archeologica dei fori e che si basa su tre punti: pulizia, messa in sicurezza e accessibilita' dell'area''.

Giro ha spiegato che il Presidente della Provincia di Roma si e' detto ''d'accordo con un progetto che condivide. Per questo pensiamo di coinvolgere anche la Provincia e soprattutto di utilizzare il suo modello in altre zone dei fori, come lo spazio della Curia o il Tempio di Romolo''.

Inoltre, ha aggiunto Giro, ''a fine anno verra' aperto il tunnel sotterraneo che collega gli scavi alla colonna Traiana e che speriamo di mettere in collegamento con quello che lega i Fori Imperiali con il Foro Romano''.

(Fonte Asca)



  Mostra le altre news