ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attività svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Eugenia Salza Prina Ricotti †2015

 

Eugenia ci ha lasciato il 16 marzo, a 93 anni. Una vita vissuta fino all'ultimo con la curiosità di scoprire, interpretare, capire.
Forte e volitiva, dopo una gioventù passata in Libia, terra tanto da lei amata, si laurea in architettura e a 50 anni si "inventa" archeologa, iniziando a studiare molti monumenti dell'antichità, fra cui la Grotta di Tiberio a Sperlonga, la Villa di Plinio il Giovane a Castel Porziano e Villa Adriana, pubblicando su questo argomento "Villa Adriana, il sogno di un imperatore" un libro ancora oggi indispensabile per la comprensione di questo splendido e complesso monumento.

Senza dimenticare il grande amore per la famiglia, per i nipoti e i bis-nipoti. Per questi ultimi aveva creato un alfabeto a figure dedicato alla mitologia e all'archeologia.
La conoscemmo alla fine del 2007 e subito si rese disponibile, con noi semplici appassionati, ad una rilettura di quanto da lei studiato, alla luce delle nostre "scoperte" sotterranee effettuate proprio a Villa Adriana. Ci onorò della sua presenza all'inaugurazione della sede dell'Associazione su via Appia Antica e festeggiammo insieme un Natale, con una cena a base di piatti antichi romani nella quale le chiedemmo di fare da giudice e scegliere il miglior piatto.
E' stato un privilegio poter passare molti pomeriggi insieme, parlando degli argomenti più diversi, ascoltando i tanti aneddoti che avevano riempito la sua vita.
La vogliamo ricordare con questo suo articolo sulla strada carrabile di Villa Adriana.

Ciao Eugenia, ci mancherai.

Adriano


  Mostra le altre news