ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Il museo di Palazzo Massimo compie 10 anni
Articolo del 18 Dicembre 2008

 

Palazzo Massimo"Scopri il Massimo", questo il titolo dell'evento con il quale la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma festeggia i dieci anni di attività del Museo Nazionale Romano in Palazzo Massimo. Molte saranno le iniziative che ne sottolineano la ricchezza delle collezioni e il legame con la città e che si susseguiranno dal dal 19 dicembre 2008 al 7 giugno del 2009.

Nuovi allestimenti e prestiti eccezionali di opere trovate nella città, alle quali si aggiunge un’altra storia scritta da reperti usciti dai magazzini, restaurati, studiati e adesso allestiti per essere scoperti dal pubblico.

Arrivano dal Louvre gli affreschi e le iscrizioni della Tomba di Patron, dal nome del proprietario, un medico greco del I sec. a.C., sepolto nei pressi della via Appia Antica. Il tutto accanto al più alto capolavoro di pittura di giardino dell’antichità: la Villa di Livia a Prima Porta, che si presenta con un nuovo impianto di illuminazione biodinamico che ripropone l’intensità della luce variabile a seconda delle differenti ore del giorno. Nella sala di Augusto e delle tradizioni delle origini di Roma viene esposta per la prima volta la bellissima testa in marmo pario attribuita a Marco Claudio Marcello – nipote prediletto e successore designato di Augusto – della Fondazione Sorgente Group. La scultura è presentata insieme a quella straordinaria dei Musei Capitolini e all’altra scoperta nella cosiddetta Casa del Citarista a Pompei, conservata nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Il suggestivo allestimento luministico della sala, accompagnato dalla lettura dei versi di Virgilio, è firmato dal premio Oscar Vittorio Storaro.

Inolte torna visiile al publico il grande Colombario scoperto a Villa Doria Pamphilj nell’Ottocento e databile al I sec. a.C. Le pareti furono ricomposte in un ambiente delle Terme di Diocleziano, allora l’unica sede del Museo Nazionale Romano, dove rimasero esposte fino alla fine degli anni cinquanta. Finalmente, dopo quasi mezzo secolo, gran parte dei pregevoli affreschi torna ad essere visibile al pubblico in seguito a un accurato restauro.

L’occasione del decennale di questa sede del Museo Nazionale Romano, poi, offre anche nuove proposte allestitive: del magnifico sarcofago di Portonaccio nella sezione di Palazzo Massimo dedicata ai barbari e l’impero, che rappresenta una violenta carica della cavalleria romana nell’atto di travolgere i Germani; della colossale statua di Minerva in marmi colorati; della galleria dei principi e delle principesse giulio-claudi; della sala con opere che rappresentano la prima produzione artistica del dirompente fenomeno, tra il II e il I sec. a. C., di acquisizione dei modelli dell’arte greca classica ed ellenistica piegata ai valori della committenza romana.

Per Scopri il Massimo, la casa editrice Electa realizza un cofanetto di 4 volumi dedicati ai diversi eventi che celebrano il decennale del Museo Nazionale Romano in Palazzo Massimo, cui si aggiunge compresa una guida al museo stesso.

Per tutta la durata dell’operazione Scopri il Massimo, il museo promuoverà visite guidate a tema, presentazioni di libri, incontri e dibattiti.

Museo Nazionale Romano - Palazzo Massimo

Largo di Villa Peretti 1 – Roma

Orario di apertura: 
Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.45 . Chiuso lunedì (eccetto lunedì in Albis e durante la settimana della cultura), 1 gennaio, 25 dicembre. La biglietteria chiude un'ora prima.
Per ulteriori informazioni - http://archeoroma.beniculturali.it/node/592

(SSBAR - Gabriella Gatto)



  Mostra le altre news