ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Venerdi 14 conferenza sulle scoperte sotterranee a Cisterna di Latina

 

Venerdi 14, alle 17,30, presso la Biblioteca Comunale di Cisterna di Latina, il Gruppo EGERIA presenterà alla stampa il risultato delle indagini speleologiche condotte nella zona compresa fra Cori e Cisterna di Latina. Iniziate nel 1999 con la scoperta di Grotta San Biagio e lo studio di alcune opere idrauliche, fra le quali la Cisterna di Cori legata con buona probabilità all'insediamento volsco di Ulubrae, nel 2011 l'attività è ripresa con lo studio delle Grotte Caetani, frutto di una convenzione fra il Comune di Cisterna e la Società Speleologica Italiana - Commissione Nazionale Cavità Artificiali, che ha consentito di effettuare il rilievo della struttura, comprendere le fasi di utilizzo e restituire alla cittadinanza una parte importante della memoria storica, legata all'utilizzo delle Grotte come rifugio durante i 48 "Giorni di Cisterna", quando lo scontro fra americani appena sbarcati ad Anzio e tedeschi in ritirata trasformarono Cisterna in un campo di battaglia, distruggendola quasi completamente. Per una migliore comprensione delle fasi insediative antiche, ancora non del tutto chiare, nel 2012 sono state riprese le indagini delle strutture idrauliche ipogee del centro di Cisterna. La cisterna della Torre Frangipane e soprattutto l'esplorazione del pozzo-cisterna del Palazzo Caetani, condotta insieme alla ASSO, hanno dato ottimi risultatati che dovranno essere confermati con un prosieguo di studi nel 2013.



  Mostra le altre news