PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Museo delle Navi Romane di Nemi

 

Indirizzo - Via di Diana, 13, Nemi

Orari -  dal lunedi al sabato 09.00-19.00; domenica 09.00-13.00

Inaugurato sotto il regime fascista  nel 1935, ospitava gli scafi delle due navi romane che l'imperatore Caligola (alcuni sostengono fosse invece Claudio), fece costruire sul lago per celebrarvi feste in onore di Diana Nemorense. Si trattava di due grosse navi ricche di lussuose decorazioni, in seguito affondate. Dal 1928 al 1931, il lago fu parzialmente prosciugato, utilizzando la galleria dell'Emissario per far defluire l'acqua, e le navi furono cosìa tirate in secco., Essi risultarono molto ben conservati e furono sistemati nel museo. Il 31 maggio 1944, ormai alla fine della II Guerra Mondiale, il museo fu dato alle fiamme da soldati tedeschi in ritirata e le navi, unici reperti della tecnica navale romana, andarono distrutti. 
Il Museo conserva tutt’ora importante documentazione e pezzi archeologici riguardanti la tecnica navale romana. Nel 2001 è stato ampliato con una sezione riguardante reperti preistorici, insieme a materiale proveniente da santuari e necropoli della zona.