ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Esplorazione, mappatura e documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni

 

Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.
cisterna sotterraneaLa presenza di Roma Sotterranea ad Anagni risale a un sopralluogo effettuato il 7 novembre 2014. Altre sporadiche ispezioni vengono effettuate nel corso del 2015 e oltre.
La svolta avviene nel novembre del 2016 con la firma di una convenzione comunale sotto l’egida della Federazione Speleologica Hypogea. La convenzione prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo ultimo di creare un indotto turistico per la città, cosa auspicata dall’allora giunta comunale.


Tra il 2017 e il 2018, Roma Sotterranea – sempre in tandem con EGERIA Centro Ricerche Speleologiche e ASSO Archeologia Subacquea – ha continuato un intenso lavoro finalizzato all’individuazione di ambienti ipogei pubblici, religiosi e privati passibili di interesse storico-architettonico.
Tra le prime ispezioni post convenzione, ci si è concentrati sulla zona a valle del colle su cui sorge Anagni, presso l’acquedotto della Sala e il cosiddetto “Rotone”, inaugurato da Pio IX nel 1863, un sistema idraulico composto da una grande ruota motrice che pompava l’acqua fino in città.
mappatura condotto in cementizio
Successivamente si è operato nel centro storico, con particolare attenzione al sistema di approvvigionamento idrico della città e alle testimonianze che tale sistema ha lasciato nel corso del tempo.

Tramite un fitto lavoro di news capturing sul campo, nonché di ricerche archivistiche e topografiche, si è proceduto alla ricerca, all’individuazione e all’ispezione di cisterne, condotti idraulici, cantine e ambienti ipogei, in modo da ricostruire la genesi di tali ambienti e verificarne l’interesse e la fattibilità ai fini di un’eventuale apertura al pubblico.

condotto in blocchi lapideiNe è venuto fuori un censimento a macchia di leopardo che ha messo in luce un sistema diffuso di raccolta delle acque meteoriche tramite cisterne, oppure tramite pozzi che intercettavano vene acquifere sotterranee, a tratti convogliate in cunicoli idraulici che potevano servire diversi edifici.

Alcuni ambienti risultano di maggiore interesse rispetto ad altri, spesso malamente cancellati da selvaggi interventi edilizi di epoca recente. Nel centro storico, a parte qualche sporadica testimonianza più antica, la maggior parte dei luoghi visitati risultano essere per lo più di epoca medievale o successiva.
Il frutto del lavoro di questi anni sarà pubblicato in un articolo monografico sulla rivista Opera Hypogea.


per Roma Sotterranea, Ilaria Carmen Restifo



Gli ipogei di Anagni

 
Lavori di esplorazione, mappatura e rilievo.


Localizzazione