ATTIVITA' IN CORSO
Terme di Caracalla
Studio dei sotterranei con particolare attenzione al sistema idraulico di adduzione e smaltimento


Villa di Massenzio
Il complesso massenziano si estende tra il II ed il III miglio della via Appia Antica ed è costituito da tre edifici principali: il palazzo, il circo ed un mausoleo dinastico, progettati in una inscindibile unità architettonica per celebrare l’imperatore Massenzio.


Via Teatro Marcello
Studio degli ipogei alle pendici del Campidoglio


Cloaca Maxima
Il sistema di gestione delle acque, in ingresso come in uscita, permise a Roma di raccogliere una popolazione numericamente mai più raggiunta fino all'800.
La Cloaca Maxima è una delle fondamenta di tale sistema.


Ipogei di Anagni
Una convenzione tra Amministrazione locale e Federazione Speleologica Hypogea prevede l’esplorazione, la mappatura e la documentazione degli ambienti sotterranei di Anagni con lo scopo valorizzarli a fini turistici.


Acquedotti
Studio ed esplorazione degli acquedotti dell'antica Roma


Cave di Villa de Sanctis
Esplorazione e rilievo della vasta rete caveale del Sesto Municipio.


Emissario Albano
Esplorazione e studio nell'ambito della Federazione Hypogea


Archivio attivitą svolte
PUOI SEGUIRCI ANCHE SU...
Facebook Twitter YouTube Flickr Flickr RSS
RICERCA NEL SITO
Cerca:
Veio: sito di Campetti

 

Scavo e rilievo degli ambienti ipogei del sito archeologico di Campetti
Sito archeologico di Veio - CampettiDal 2008 al 2011 Roma Sotterranea ha intrapreso con il prof. Andrea Carandini della Sapienza, Università di Roma, e con l'autorizzazione della Dott.ssa Francesca Boitani della Soprintendenza Archeologica per l'Etruria Meridionale una collaborazione nell'ambito del progetto Veio finalizzata allo studio degli ambienti ipogei del sito archeologico di Campetti.

Il sito di Campetti è caratterizzato dalla sovrapposizione di diverse fasi archeologiche che vanno dall'età del Ferro passando per l'età etrusca e romana fino all'età altomedievale nel VII secolo d.C. Probabilmente già in età arcaica aveva una valenza sacra; per tutto il periodo romano fu un complesso con funzione termale-terapeutica con valenza cultuale per poi assumere funzione abitativa nel V-VI secolo. In tutta l'area sono presenti diversi sistemi ipogei, pozzi, cunicoli, cisterne, legati all'utilizzo delle acque che si faceva nel sito.

L'attività prevede una prima fase di studio degli ipogei finora individuati, con produzione di rilievi in Autocad ed ispezione dei cunicoli non percorribili con Adriano I, il nostro robot filoguidato. In un secondo momento si procederà, tramite interventi di scavo, alla disostruzione dei cunicoli per arrivare ad una conoscenza più completa dei sistemi ipogei idraulici dell'area.

per Roma Sotterranea, Simone Santucci