Fontana della terrina

 

Giacomo Della Porta ebbe l'incarico di realizzare la fontana da Papa Gregorio XIII e la sistemò al centro di Piazza Campo de' Fiori, dove ora c'è il monumento a Giordano Bruno. All'epoca il vaso era aperto e adornato da delfini in bronzo. Il coperchio venne aggiunto successivamente per proteggere la fontana dagli abusi dei frequentatori del mercato di Campo de' Fiori.

Nel 1889 la fontana fu tolta per fare posto al monumento. Nel 1924 fu messa in Piazza della Chiesa Nuova. La forma della fontana è simile a quella di una zuccheriera con coperchio. La fontana è costituita da un bacino rettangolare. Al centro del bacino c'è un vaso con maniglie scolpite sul fianco da cui sgorgano quattro piccoli zampilli laterali.

Sopra il vaso è posto un coperchio a forma di campana svasata. Sul vaso si legge l'iscrizione: "Ama Dio e non fallire, fa del bene e lassa dire. MDCXXII"